Culti

RIUNIONI DI CULTO CRISTIANO EVANGELICO PENTECOSTALE

Quando è nata la chiesa? Cosa si fa in chiesa? Perché vengono svolti determinati “riti”?

La risposta a queste e molte altre domande è nella Bibbia, la Parola di Dio.

Nel libro degli Atti posizionato nella Bibbia dopo i 4 vangeli (Matteo, Marco, Luca e Giovanni) ci viene raccontata la storia della prima chiesa cristiana con la descrizione delle attività spirituali e pratiche svolte dai credenti.

…erano perseveranti nell’ascoltare l’insegnamento degli apostoli e nella comunione fraterna, nel rompere il pane e nelle preghiere…ogni giorno andavano assidui e concordi al tempio, rompevano il pane nelle case e prendevano il loro cibo insieme, con gioia e semplicità di cuore, lodando Dio e godendo il favore di tutto il popolo. Il Signore aggiungeva ogni giorno alla loro comunità quelli che venivano salvati. Atti 2:42-47

Il culto cristiano è un’offerta spirituale di lode, adorazione che il credente nato di nuovo, ovvero che ha ricevuto una nuova vita spirituale mediante la fede nell’opera e nella persona di Cristo (cfr. Giovanni 3), presenta al Signore in comunione con la Chiesa di Cristo.

Il culto è CRISTIANO, perché lo scopo è quello di esaltare, lodare, adorare e predicare Cristo Gesù il Signore da parte di coloro che lo hanno ricevuto come Signore e Salvatore.

Il culto è EVANGELICO perché svolto esclusivamente secondo i principi biblici senza aggiunta di tradizioni, riti e prassi difformi da quanto indicato dalla Parola di Dio.

Il culto è PENTECOSTALE perché vive in ragione dell’opera dello Spirito Santo che opera nel singolo credente e nella Chiesa di Cristo, come nell’esperienza a Pentecoste descritta in Atti capitolo 2.

Il culto è un momento in cui si manifesta la presenza di Cristo Gesù, che dichiarò:

“Poiché dove due o tre sono riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro”. Matteo 18:20

Il culto è ascoltare l’insegnamento della Parola di Dio, che occupa un posto di privilegio nelle nostre riunioni affinché possiamo essere ben preparati, secondo quanto dice l’Apostolo Paolo:

Ogni Scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia, perché l’uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona. 2 Timoteo 3:16-17

Il culto è adorare Dio in Spirito (ovvero con il nostro spirito secondo la guida dello Spirito Santo) ed in verità (ovvero secondo la Parola di Dio e con sincerità di cuore)

Ma l’ora viene, anzi è già venuta, che i veri adoratori adoreranno il Padre in spirito e verità; poiché il Padre cerca tali adoratori. Dio è Spirito; e quelli che l’adorano, bisogna che l’adorino in spirito e verità». Giovanni 4:23-24

Il culto è lodare Dio con le nostre parole e con il nostro canto:

La parola di Cristo abiti in voi abbondantemente, ammaestrandovi ed esortandovi gli uni gli altri con ogni sapienza, cantando di cuore a Dio, sotto l’impulso della grazia, salmi, inni e cantici spirituali. Colossesi 3:16

Il culto è pregare Dio nella sua “casa” ovvero la Chiesa, che costituisce il “tempio” dei cristiani cioè il luogo dove possono radunarsi per offrire il culto insieme e vivere la comunione di Cristo, il quale disse:

“La mia casa sarà una casa di preghiera”. Luca 19:46

Il culto è ricordare l’opera di Cristo mediante la Santa Cena, o Cena del Signore, così come ha ordinato Gesù:

Poi prese del pane e, dopo aver reso grazie, lo spezzò e lo diede loro dicendo: «Questo è il mio corpo che è dato per voi; fate questo in memoria di me». Allo stesso modo, dopo aver cenato, diede loro il calice dicendo: «Questo calice è il nuovo patto nel mio sangue, che è versato per voi. Luca 22:19-20

Il culto è offrire con gioia per l’opera di Cristo. L’offerta è libera (altrimenti sarebbe un pagamento, un prezzo, un’imposta), viene fatta dai credenti che con riconoscenza per ciò che Dio ha provveduto, desiderano sostenere con il proprio contributo l’opera della chiesa:

Dia ciascuno come ha deliberato in cuor suo; non di mala voglia, né per forza, perché Dio ama un donatore gioioso. 2 Corinzi 9:7

Potremmo dilungarci per descriverti cos’è il culto secondo la Parola di Dio e come possiamo offrirlo con un sentimento gradito a Dio, ma la cosa migliore che puoi fare è venire anche tu per sperimentare dal vivo la presenza e l’opera di Cristo Gesù, morto per salvarci dal peccato e risuscitato per donarci vita eterna.

Ti aspettiamo e preghiamo che anche tu possa avere comunione profonda con Dio e con la Chiesa di Cristo.