Come conservare la pace di Dio – 2° Cronache 15:1-7

15 dicembre 2019
Marco

 

2° Cronache 15:1-7

Avvertimento del profeta Azaria; zelo di Asa per la distruzione dell’idolatria
1 Allora lo Spirito di Dio s’impadronì di Azaria, figlio di Oded, 2 il quale uscì a incontrare Asa, e gli disse: «Asa, e voi tutti Giuda e Beniamino, ascoltatemi! Il SIGNORE è con voi, quando voi siete con lui; se lo cercate, egli si farà trovare da voi; ma, se lo abbandonate, egli vi abbandonerà. 3 Per lungo tempo Israele è stato senza vero Dio, senza sacerdote che lo istruisse, e senza legge; 4 ma nella sua angoscia egli si è convertito al SIGNORE, Dio d’Israele, l’ha cercato, ed egli si è lasciato trovare da lui. 5 In quel tempo, non c’era pace né per chi andava né per chi veniva; perché fra tutti gli abitanti dei vari paesi c’erano grandi agitazioni, 6 ed essi erano schiacciati, nazione da nazione, e città da città; poiché Dio li agitava con ogni sorta di tribolazioni. 7 Ma voi, siate forti, non vi lasciate indebolire le braccia, perché la vostra opera avrà la sua ricompensa».